Salentosophia

Negli ultimi dieci anni il Salento non si è affermato solo come una delle mete turistiche più ricercate per il suo mare cristallino, le sue spiagge incontaminate ed il suo paesaggio mozzafiato, ma anche come un punto di riferimento per la grande filosofia italiana e internazionale, come un importante crocevia di filosofi e pensatori, come una terra “a vocazione filosofica”.
Numerose sono le iniziative a carattere filosofico che hanno contribuito a riscoprire ed esaltare questo aspetto del Salento per troppo tempo trascurato, ma che appartiene alla sua natura più autentica e alla sua storia più remota. E altrettanto numerose sono le location in cui esse sono state realizzate: dalla maestosa Lecce alla magica Santa Maria di Leuca, passando per i cento comuni, piccoli e grandi, in cui si distribuisce e declina la bellezza di un territorio “dalla vocazione mediterranea e dall’ambizione europea”.
Per valorizzare e implementare questo straordinario patrimonio immateriale – fatto di eccellenza, di relazioni, di storie, di valori, di umanità – sul finire del 2014 è nata Salentosophia, un’associazione guidata dal giovane filosofo “salentuoso” Mario Carparelli che ha l’ambizione di diventare il punto di riferimento privilegiato per la filosofia “del e nel” Salento.
Creare, attraverso la filosofia e più in generale la cultura, importanti occasioni di crescita personale, di formazione professionale e di sviluppo territoriale è la mission di Salentosophia.
Una mission che risponde da un lato ad un bisogno sempre più diffuso di superare il nichilismo, il materialismo, il consumismo e le “passioni tristi” che caratterizzano il nostro tempo; e dall’altro all’esigenza di fare fronte alla crescente domanda di cultura e spiritualità dei milioni di turisti e visitatori che, da ogni parte del mondo, giungono in questo estremo lembo d’Italia e d’Europa per godere e rilassarsi, ma anche per ritrovarsi e rinascere.

Work:
Logo

Go to beginning of article Go to menu
Salentosophia Salentosophia Salentosophia